Introduzione

La nascita della Dimora Responsabile: breve storia del rapporto uomo casa.

All’inizio c’era la grotta per proteggerlo dal leone, dal nemico, dalle intemperanze climatiche.
Poi l’uomo comincia a costruire la sua casa-capanna sempre più rispondente ai suoi bisogni primari.
Nel tempo questo habitat raggiunge livelli sempre crescenti di qualità estetica e costruttiva: da habitat si fa Dimora, parola che indica nel suo etimo “luogo ove si indugia” perché ci si sta bene.
Oggi si aggiunge un nuovo ruolo a carico della Dimora, quello di proteggere da fattori ostili al benessere psico-fisico e neurologico dell’uomo: l’incontrollabile impatto acustico proveniente dall’esterno, l’inquinamento ingovernabile dell’etere, data la mancanza di accordi tra i vari stati del pianeta-terra, gli imprevedibili sussulti dei sottosuolo marino e terrestre, l’alternanza di eccessi climatici, il deficit dei governi sulle attività costruttive e di disboscamento.
In attesa del l’emergere di una “responsabilità cosciente” da parte della società umana non resta che fare appello all’intelligenza dell’operato della Architettura, perché la Dimora diventi capace di provvedere anche alla salute e alla sicurezza dell’uomo.
La Dimora Responsabile può nascere non solo facendo sue le proposte della attuale tecnologia, ma anche accogliendo quelle della Tradizione e della antichissima disciplina indiana del Vasta,  secondo cui uno spazio chiuso genera una sorta di schema energetico determinato sia dalla forma dello spazio che dal suo orientamento rispetto al nord geografico. (Alberto Zamparini ed il principio di trasmutazione,ossia di trasformazione dell’energia congesta o sporca in energia pulita negli ambienti).
Si trovano poi altri arricchimenti nel cuore della Dimora Responsabile Responsabile : eccezionali varchi a fessura della luce per raggiungere i residenti e l’ ambiente, grazie ad una  collocazione che permette il procedere con il movimento del ciclo sapiente diurno. E ancora la  circolarità di certi tratti di parete ad attivare la memoria dell’ andamento circolare dell’energia universale a contrastare l’abitudine così comune nelle costruzioni moderne degli angoli retti.
Appare evidente che oggi la competitività si autoregola attraverso la sua capacità di rispondere alle urgenze del momento storico. Oggi le urgenze sono la salute e la sicurezza dell’uomo.
La Dimora Responsabile offre le risposte.
                              

Giulia Gambrosier